venerdì 5 ottobre 2012

Cucina e Scenografia: Quando l'apparenza non inganna


Sono ormai fermamente convinta che "c'è modo e modo" e che "anche l'occhio vuole la sua parte", o meglio, si può riuscire a rendere superiore anche un piatto semplice  e rustico come può essere una frittata di cipolle o un'insalata di pomodori, basta darlgli il giusto abito. La filosofia è la stessa dei pacchetti regalo: se sai fare bene la confezione, qualsiasi regalo apparirà più bello!
E allora, via di fantasia e di buona volontà perchè la nostra frittata, già di per sè buonissima, sarà ancora più buona se vicino, nel piatto, mettiamo anche delle foglioline di timo o di erbette aromatiche, oppure la nostra insalata acquisterà certamente di valore se magari, invece di servirla nei soliti piatti, la serviamo dentro delle scodelline su dei tovaglioni in tinta; l'insalata è la stessa ma la visione è profondamente diversa!




Le polpettine, il nostro cavallo di battaglia ci piacciono già, ma diamo quel quid in più; utilizziamo delle salsine colorate da servire insieme o con delle ciotoline all'interno della stesso vassoio. Lo stesso dicasi per piccoli contorni di verdure con del pesce alla griglia. L'ananas con olive di gaeta e menta risulterà più gustosa se gli ingredienti saranno messi a regola d'arte piuttosto che a caso. E potremmo continuare....




In pratica e solo in questa sede, non è tanto importante la Ricetta, quanto la Presentazione della Ricetta, che si rivela poi ancora più utile nel caso di cene di amici o piccole festicciole in casa. Le foto del post sono tratte da una rivista tedesca che dedica molto spazio a questo concetto, della presentazione, come anche altre riviste del centro Europa che ho consultato.

http://www.livingathome.de/essen_geniessen/gaeste-partys/partyrezepte/tapasparty.html

Su "tra orto e giardino", alcune considerazioni sull' Arredo Urbano.
http://traortoegiardino.blogspot.it/


4 commenti:

silvia ha detto...

Io le adoro queste presentazioni, ci vado letteralmente pazza, mi incantano tantissimo, potrei mangiare un uovo al tegamino ma con una presentazione così lo preferisco ad un piatto molto più elaborato.

val's alentejo blogspot.com ha detto...

Oooo la la.. These photos of the various dishes , look simply divine.
thanks Franc for sharing them.. I feel quiet hungry now.
happy weekend.
val

La casa sulla scogliera ha detto...

Eh, sì, hai ragione. Molto spesso, prese dalla fretta e dalla routine ci dimentichiamo che anche l'occhio vuole la sua parte. E che dire, allora delle cenette con il proprio compagno, quando i bambini dormono già e si possono accendere le candele, il vino è nel secchiello... e poi magari si mangia anche solo pane e formaggi?

Eva ha detto...

Sei un genio del bello. Bacio.